Locandina GMG

I giovani di Cesate

alla LA XXXI GIORNATA MONDIALE DELLA GIOVENTÙ  in Cracovia

«Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia» (Mt 5,7)


«...mettersi in gioco, perché la vita non va chiusa in un cassetto. Davanti a Gesù non si può rimanere seduti in attesa con le braccia conserte; a Lui, che ci dona la vita, non si può rispondere con un pensiero o con un semplice “messaggino”! Cari giovani, non vergognatevi di portargli tutto, specialmente le debolezze, le fatiche e i peccati nella Confessione: Lui saprà sorprendervi con il suo perdono e la sua pace. Non abbiate paura di dirgli “sì” con tutto lo slancio del cuore, di rispondergli generosamente, di seguirlo! Non lasciatevi anestetizzare l’anima, ma puntate al traguardo dell’amore bello, che richiede anche la rinuncia, e un “no” forte al doping del successo ad ogni costo e alla droga del pensare solo a sé e ai propri comodi».  Nella Messa conclusiva della XXXI GMG a Cracovia , con queste parole, Papa Francesco ci ha esortato e spronati a vivere la nostra giovinezza.

Penso non ci siano parole migliori per raccontare l’esperienza unica che noi, 54 giovani degli Oratori di Cesate, abbiamo vissuto dal 27 luglio al 3 agosto durante le grandi giornate mondiali della gioventù.

Accompagnati da don Achille abbiamo visitato città ricche di storia come Praga, Lubiana, Graz e abbiamo percorso i passi del santo papa Giovanni Paolo II visitando il suo paese natale Wadowice, e la sua città Cracovia e il Santuario di Kalwaria con la sua grande devozione a Maria.

Ci siamo interrogati e ammutoliti davanti al mistero del male e della sofferenza visitando i campi di concentramento di Auschwitz-Birkenau.

Ma i momenti più significativi sono stati i giorni che abbiamo vissuto con tutti i giovani del mondo con il nostro Papa Francesco.

E’ difficile descrivere l’emozioni e le sensazioni che hanno attraversato i nostri cuori, ma sono stati unici e irripetibili. L’esperienza dell’essenzialità del vivere, la bellezza della condivisione, e la forza della gioia hanno accompagnato gli incontri e i tanti momenti.

Non sono mancati momenti di fatica, ma hanno lasciato dentro di noi la sensazione di costruire un’esperienza forte e significativa.

La veglia e la Santa Messa accompagnate dalle parole e dalla persona del papa hanno riempito il nostro cuore di forza e di desideri belli da realizzare.

Concludo con una parte del discorso di papa Francesco nella Veglia del sabato sera. Diventi un augurio e un impegno per tutti.

“Ma nella vita c’è un’altra paralisi ancora più pericolosa e spesso difficile da identificare, e che ci costa molto riconoscere. Mi piace chiamarla la paralisi che nasce quando si confonde la FELICITÀ con un DIVANO / KANAPA! Sì, credere che per essere felici abbiamo bisogno di un buon divano. Ma la verità è un’altra: cari giovani, non siamo venuti al mondo per “vegetare”, per passarcela comodamente, per fare della vita un divano che ci addormenti; al contrario, siamo venuti per un’altra cosa, per lasciare un’impronta. E’ molto triste passare nella vita senza lasciare un’impronta. Ma quando scegliamo la comodità, confondendo felicità con consumare, allora il prezzo che paghiamo è molto ma molto caro: perdiamo la libertà. Non siamo liberi di lasciare un’impronta. Perdiamo la libertà. Questo è il prezzo. E c’è tanta gente che vuole che i giovani non siano liberi; c’è tanta gente che non vi vuole bene, che vi vuole intontiti, imbambolati, addormentati, ma mai liberi. No, questo no! Dobbiamo difendere la nostra libertà!”.

Alessandra

e i giovani di Cesate che hanno partecipato alla GMG a Cracovia

   

Scegli il bene  

Anno oratoriano 2016-2017

Logo

Vai alla sezione

   

Login Form  

   

Photogallery  

No categories found

   

In evidenza

Foto
Aggiunte foto gruppi di catechesi, vancanze invernali a Lavarone e gruppi grest 2015

Settimana dell'educazione
Pubblicato il programma della settimana dell'educazione.
Visita la pagina!

   

Bacheca avvisi

Visita le pagine delle nostre parrocchie, troverai tutti gli avvisi della settimana:

Parrocchia Sant'Alessandro e Martino

Parrocchia San Francesco

   

Social

Visita la pagina twitter dei tuoi oratori!!!!